Salta al contenuto
Rss




Santuario di Notre-Dame de la GardeLa suggestiva posizione a dominio del fondovalle e dell'ingresso della valle del Lys e della Valle principale ne fa meta gradita a pellegrini e escursionisti.
Dal complesso, circondato dai castagneti, che comprende il santuario stesso, le edicole dei Misteri e l'antico Palazzo dei Pellegrini, si spazia con lo sguardo verso la pianura con un panorama mozzafiato.

La suggestiva posizione a dominio del fondovalle e dell'ingresso della valle del Lys e della Valle principale ne fa meta gradita a pellegrini e escursionisti. Dal complesso, circondato dai castagneti, che comprende il santuario stesso, le edicole dei Misteri e l'antico Palazzo dei Pellegrini, si spazia con lo sguardo verso la pianura con un panorama mozzafiato. Descrizione La facciata è molto elegante con un portico sostenuto da quattro colonne in pietra posto a protezione del portale d'ingresso. All'interno la statua della Vergine in trono col Bambino risalente al XIV secolo è posta al centro dell'altare maggiore. Degni di nota gli altari laterali, la tribuna e l'organo del XVII secolo, i numerosissimi ex-voto appesi alle pareti e l'adiacente cappella del Carmine dove è posto un pregevole rilievo dei primi del XVII raffigurante la Madonna del carmine con i santi e le anime del purgatorio. Le pareti e le volte sono interamente decorate dagli affreschi eseguiti nel XIX secolo dai pittori valsesiani Avondo. Nella piazzatta davanti si trova una bella fontana con una vasca scavata in un unico blocco di pietra datata 1736.

La facciata è molto elegante con un portico sostenuto da quattro colonne in pietra posto a protezione del portale d'ingresso.
All'interno la statua della Vergine in trono col Bambino risalente al XIV secolo è posta al centro dell'altare maggiore. Degni di nota gli altari laterali, la tribuna e l'organo del XVII secolo, i numerosissimi ex-voto appesi alle pareti e l'adiacente cappella del Carmine dove è posto un pregevole rilievo dei primi del XVII raffigurante la Madonna del carmine con i santi e le anime del purgatorio.
Le pareti e le volte sono interamente decorate dagli affreschi eseguiti nel XIX secolo dai pittori valsesiani Avondo.
Nella piazzatta davanti si trova una bella fontana con una vasca scavata in un unico blocco di pietra datata 1736.

La tradizione vuole che in tempi assai remoti alcuni uomini intenti a costruire delle murature rinvenizzero una statua della Vergine col Bambino e la portassero nella chiesa di Perloz. Il mattino successivo, con grande stupore, la statua venne ritrovata nello stesso luogo del giorno precedente. Venne allora costruita sul posto una piccola edicola per custodirla, poi trasformata in cappella e ingrandita in relazione al progressivo aumento della devozione e della frequentazione dei fedeli.

La tradizione vuole che in tempi assai remoti alcuni uomini intenti a costruire delle murature rinvenizzero una statua della Vergine col Bambino e la portassero nella chiesa di Perloz. Il mattino successivo, con grande stupore, la statua venne ritrovata nello stesso luogo del giorno precedente. Venne allora costruita sul posto una piccola edicola per custodirla, poi trasformata in cappella e ingrandita in relazione al progressivo aumento della devozione e della frequentazione dei fedeli.







Inizio Pagina Comune di PERLOZ (AO) - Sito Ufficiale
Loc. Capoluogo, 2 - 11020 PERLOZ (AO) - Italy
Tel. (+39)0125.807974 - Fax (+39)0125.806269
Codice Fiscale: 00139720072 - Partita IVA: 00139720072
EMail: info@comune.perloz.ao.it
Posta Elettronica Certificata: protocollo@pec.comune.perloz.ao.it
Web: http://www.comune.perloz.ao.it


|