vai al contenuto. vai al menu principale.

Storia

Nell'antichità fu dimora dei salassi, popolazione di origini italico-celtiche che resistette fieramente all'avanzata di Roma, conclusasi con la piena conquista della regione solo nel 25 a.C. Dopo la caduta dell'impero romano subì le invasioni e le occupazioni di burgundi, ostrogoti e longobardi, prima di essere annessa al regno dei franchi (575) -costoro riorganizzarono amministrativamente la regione, dando vita al COMITATUS della Valle d'Aosta (X secolo), inserito nel secondo regno di Borgogna (879-1032)-. Fu sempre possedimento della nobile famiglia dei Vallaise, vassalli dei Savoia, ad eccezione di un breve periodo, tra il 1390 e il 1409, quando una parte del feudo venne affidata da-Amedeo VII di Savoia, il Conte Rosso, a Ibleto di Challant. Legata da un vincolo indiretto ma comunque forte ai Savoia, passò attraverso la trasformazione della contea in ducato (1416), la creazione del Conseil des Commis (1536), le guerre contro la Francia (XVII-XVIII secolo) e l'annessione al regno d'Italia (1861). Aggregata a Pont-Saint-Martin dal 1928 al 1946, prende il nome dal latino PIRULUS, diminutivo di PIRUS 'pero', nell'accezione di 'pero cervino'. Numerosi castelli impreziosiscono il comprensorio perlese: il castello Vallaise (XIV secolo), il castello Charles (XIV-XV secolo) e la torre trasformata nella parrocchiale di Tour d'Héréraz. Degna di menzione è anche la chiesa di San Salvatore, risalente all'XI secolo ma rimaneggiata in seguito.

Tratto da: http://www.italiapedia.it/comune-di-perloz_Storia-007-048